PRODOTTI

Riduttori TRAMEC

Serie T - Riduttori ad assi ortogonali

  • Costruiti in 9 grandezze a 2 riduzioni e in 8 grandezze a 3 riduzioni.

    Sono previsti tre tipi di entrata: con albero entrata sporgente, con predisposizione attacco motore (campana e giunto) e predisposizione attacco motore COMPATTA, escluse grandezze 56 e 63. I tre tipi di entrata possono essere montati indifferentemente nelle esecuzioni verticale e/o orizzontale.
  • Il corpo riduttore in lega di alluminio, GAlSi9Cu1 UNI7369/3 (56-63), in ghisa meccanica EN GJL 200 UNI EN 1561 (71-180) o in ghisa sferoidale EN GJS 400-15U UNI EN1563 (200-225), abbondantemente nervato all’interno e all’esterno per garantire la rigidità, è lavorato su tutti i piani per consentire un facile posizionamento; inoltre un’unica camera di lubrificazione garantisce una maggiore dissipazione termica e una migliore lubrificazione di tutti gli organi interni.

    Gli ingranaggi sono costruiti in acciaio legato da cementazione e sottoposti a trattamento di cementazione a tempra. In particolare, la prima riduzione è costituita da due ingranaggi conici a dentatura spiroidale GLEASON con profilo accuratamente rodato, in acciaio 16CrNi4 o 18NiCrMo5 UNI7846 cementati e temprati.
  • L’utilizzo dei cuscinetti a rulli conici di qualità su tutti gli assi (ad eccezione del manicotto in entrata nella predisposizione attacco motore compatta, il quale è sostenuto da cuscinetti obliqui a sfere) consente al riduttore di ottenere delle durate molto elevate e di sopportare dei carichi radiali e assiali esterni molto elevati.
  • L’albero lento cavo di serie in acciaio (disponibile a richiesta con calettatore), la possibilità di montare una flangia uscita su uno o entrambi i fianchi laterali e la predisposizione per il montaggio del dispositivo antiritorno esaltano la versatilità di questi riduttori facilitandone l’installazione.

Configurazione
Per scaricare il catalogo cliccare sull'icona a fianco.

 

 

Serie Z - Riduttori ad assi paralleli

  • Costruiti in 6 grandezze a una riduzione, 6 a 2 riduzioni e 6 grandezze a 3 riduzioni.
     
  • Sono previsti due tipi di entrata: con albero entrata sporgente, con predisposizione attacco motore (campana e giunto).
  • Il corpo riduttore in ghisa meccanica EN GJL 200 UNI EN 1561(71-180) o in ghisa sferoidale EN GJS 400-15U UNI EN 1563 (200-225), abbondantemente nervato all’interno e all’esterno per garantire la rigidità, è lavorato su tutti i piani per consentire un facile posizionamento; inoltre un’unica camera di lubrificazione garantisce una maggiore dissipazione termica e una migliore lubrificazione di tutti gli organi interni.
  • Gli ingranaggi cilindrici, a dentatura elicoidale, sono costruiti in acciaio 16CrNi4 o 18NiCrMo5 UNI7846 cementati e temprati.
    Il primo stadio è rettificato.
  • L’utilizzo dei cuscinetti a rulli conici di qualità su tutti gli assi consente al riduttore di ottenere delle durate molto elevate e di sopportare dei carichi radiali e assiali esterni di notevole entità.

    L’albero lento cavo di serie in acciaio (disponibile a richiesta con calettatore), la possibilità di montare una flangia uscita sul fianco opposto all'albero entrata e la predisposizione per il montaggio del dispositivo antiritorno esaltano la versatilità di questi riduttori facilitandone l’installazione.

Configurazione
Per scaricare il catalogo cliccare sull'icona a fianco.

 

Serie P - Riduttori pendolari

  • Costruiti in 6 grandezze ad una riduzione e in 6 grandezze a due riduzioni.

    Sono previsti due tipi di entrata: una con albero entrata sporgente e una con predisposizione attacco motore compatta per l’accoppiamento a motori elettrici flangiati IEC.
  • Il corpo riduttore in ghisa meccanica EN GJL 200 UNI EN 1561 abbondantemente nervato all’interno e all’esterno per garantire la rigidità possiede un’unica camera di lubrificazione che garantisce una maggiore dissipazione termica e una migliore lubrificazione di tutti gli organi interni.
  • Gli ingranaggi cilindrici, a dentatura eli-coidale, sono costruiti in acciaio 16CrNi4 o 18NiCrMo5 UNI7846 cementati e temprati. Il primo stadio è rettificato.
  • L’albero lento cavo di serie in acciaio costruito con fori di vari diametri, la possibilità di montare una flangia uscita sul fianco opposto all’albero entrata, l’ancoraggio tramite un tenditore o un braccio di reazione e la predisposizione per il montaggio del dispositivo antiritorno esaltano le prestazioni di questi riduttori facilitandone l’installazione in molteplici applicazioni.

Configurazione
Per scaricare il catalogo cliccare sull'icona a fianco.

 

Serie EP - Riduttori epicicloidali standard

La serie di riduttori epicicloidali EP è il risultato di un ottimo rapporto tra economicità del prezzo e garanzia di precisione delle caratteristiche di funzionamento.
I nostri riduttori sono stati realizzati per un utilizzo prevalente sulle seguenti applicazioni:
- Macchine utensili, Macchine per la lavorazione del legno, Linee transfer, Macchine da stampa, Macchine automatiche per confezionamento ed imballaggio, Automazioni, Manipolatori, Macchine serigrafiche, Guide lineari...

La gamma dei riduttori EP è costituita da 5 grandezze (55, 75, 90, 120 e 155), a 1 e 2 stadi di riduzione, ognuna con due di alberi uscita (tipo A e tipo T) e flange uscita di tipo A, T e Q.

  • Corpo: costruito in acciaio, Flange in entrata ed in uscita sono costruite in alluminio, Alberi in acciaio legato bonificato, Ingranaggi in acciaio legato da cementazione e tempra, con dentature rettificate, ed infine Cuscinetti di elevata qualità. Per scaricare il catalogo cliccare sull'icona a fianco.

 

Serie RL - Rinvii angolari serie leggera

I rinvii angolari serie RL sono stati progettati per applicazioni industriali ove occorra trasmettere un moto rotatorio di potenza tra alberi disposti perpendicolarmente tra loro. Possono essere a 2 o 3 uscite con rapporto di trasmissione: 1:1 o 2:1.

Per scaricare il catalogo cliccare sull'icona a fianco.